È ora disponibile la nuova funzione che permette di interfacciare il punto cassa del nostro partner Mad Store.

L’interfaccia comprende vari export e import dati, in particolare:

  • Export articoli semplici
  • Export Clienti
  • Import Scontrini
  • Import Liste

EXPORT ARTICOLI SEMPLICI

La procedura crea un file CSV ARTICOLI, secondo il tracciato di punto cassa MAD STORE.

Segue una descrizione dei campi esportati:

  • Descrizione articolo
  • CodiceEan: è un valore numerico. È il campo BARCODE di Edison importato da un listino (se lo prevede) oppure caricato a mano da parte del cliente. NOTA: deve essere un codice EAN13
  • A riguardo è stata aggiunta una FUNZIONE IMPORTANTE EDISON – Genera barcode Ean13: che GENERA BARCODE EAN 13 (univoco).
  • Il codice EAN13 viene gestito da un ente che gestisce la codifica univoca, ma esiste una serie di codici che sono liberamente utilizzabili. Il codice è di 13 caratteri, costruito con le seguenti regole
    • 3 caratteri: sono fissi a “999” (rappresentano un range liberamente utilizzabile)
    • 9 caratteri: 9 cifre progressive (cioè da 000000001 in progressione)
  • Reparto: il valore da scrivere è nel formato Codicereparto – Descrizione. Si utilizza la CLASSE di Edison.
    Esiste già una funzione importante massiva ASSEGNA CLASSE previa selezione. Tutti gli articoli di un certo reparto devono avere medesimo codice iva.
  • Prezzovendita: Il PREZZO da esportare è quello ivato, cioè è il prezzo imponibile a cui si applica l’iva associata all’articolo.
  • Premesso che Edison alimenterebbe un prezzo (PREZZOVENDITA) previsto nel tracciato articolo, si richiede di passare anche altri prezzi.
    Nel tracciato articoli sono da aggiungere almeno altri 3 prezzi/listini (in modo poi da scegliere in MAD STORE su che listino lavorare con quel cliente).
    Possiamo passare alcuni listini al costo, SENZA IVA, e poi l’utente imposta in MAD STORE il ricarico da applicare su questa base.
    È possibile passare fino a 4 listini: in export è da selezionare il prezzo di partenza Listino1, Listino2, Listino3, Listino4.
  • CoefficienteIVA: valore numerico dell’aliquota iva (ad esempio 10 oppure 22). Tutti gli articoli di un certo reparto devono avere medesima aliquota iva.

In export si esportano SOLO gli articoli con

  • stato UTILIZZATO
  • BARCODE specificato
  • CLASSE specificata

Nell’export articoli è possibile impostare come valorizzare i 4 prezzi.

Segue un esempio di videata del punto cassa:

EXPORT CLIENTI

È possibile passare le anagrafiche clienti, non per le logiche prezzi, ma solo come anagrafiche (codice, ragione sociale, indirizzo, partita iva, codice fiscale, …). I dati importanti saranno codice, ragione sociale, indirizzo, cap, citta, codice fiscale, partita iva, etc.

A questo punto si gestiranno le logiche dei prezzi in MAD STORE, associando listino e ricarico/sconto al cliente.

È stata creata una funzione di EXPORT CLIENTI che crei un file CSV CLIENTI, secondo il tracciato di punto cassa MAD STORE.

MAD STORE preferisce utilizzare il Codice Fiscale come codice identificativo per il cliente ovvero come codice che univocamente identifichi quel cliente e solo quel cliente. Indichiamo il Codice Fiscale perché in caso di privato non avremo a disposizione la Partita IVA.

In export si esportano SOLO i clienti:

  • con CODICE FISCALE specificato

È possibile emettere gli scontrini nel punto cassa, e legarli ad un cliente specifico o ad un cliente generico.

È possibile inoltre importare Scontrini e Liste in Edison.

IMPORT SCONTRINI

In MAD STORE è presente un funziona per generare su richiesta l’export.
Il file di esportazione scontrini ha come nome “scontrini_yyyy_mm_dd.csv”.
Lo scontrino ha il cliente associato: MAD STORE può passare nel file scontrino il codice fiscale del cliente associato.
Se non è presente il cliente, si associa lo scontrino ad un cliente di default impostato da pannello di import.
In MAD STORE è presente una funzione per generare su richiesta l’export.
È disponibile una cartella da cui prelevare il file degli scontrini.

Nel tracciato dello scontrino sono presenti, tra gli altri, anche i campi seguenti:

  • un campo CODICE FISCALE che identifica il cliente associato
  • Un numero di scontrino che viene riportato nella descrizione del preventivo
  • Il tipo pagamento che viene riportato nel campo descrittivo riferimento

IMPORT LISTE

In MAD STORE è presente un funziona per generare su richiesta l’export. Premesso che il punto cassa lavora sempre con PREZZI IVATI nel tracciato ci viene passato il prezzo ivato; c’è quindi il rischio reale che stornando l’iva e riapplicandola, non si ritorni il tutto al prezzo ivato originario.
Si vuole quindi evitare di riportare documenti già valorizzati nel punto cassa, ma da fatturare in Edison.
Si prospettano quindi le possibilità seguenti:

  • il ddt viene fatto in Edison e fatturato in Edison (non si usa il punto cassa per l’emissione dei ddt)
  • il ddt viene fatto in Mad Store e torna in Edison come Lista e dalla LISTA si genera li DDT. Il DDT viene quindi valorizzato (e fatturato) in Edison.

Dalla LISTA si può generare il DDT o tramite Appunti o tramite tabellone (Genera DDT da liste, anche massivo per più liste).
Si sviluppa una procedura che importa i ddt come LISTE.
Tracciato ed esempio scontrino: Elenco_DDT.xls
Il file di esportazione DDT avrà come nome “ddt_yyyy_mm_dd.csv”
Viene predisposta una cartella da cui prelevare il file degli scontrini
Nel tracciato dello scontrino è presente tra gli altri i campi:

  • un campo CODICE FISCALE che identifica il cliente associato

Si ignorano e quindi NON vengono importati:

  • il Numero DDT assegnato dal punto cassa: il numero del DDT sarà assegnato da Edison
  • CAUSALE, TRASPORTOACURA, ASPETTO, N_COLLI, PORTO caratteri): saranno ignorati
  • Prezzo: la valorizzazione sarà in Edison

Per ulteriori informazioni, riguardanti il punto cassa di MAD STORE, è possibile visitare la nostra pagina: https://www.exeprogetti.it/prodotti/altri-prodotti/collegamento-punto-cassa-mad-store

Condividi: